James Robinson è attualmente al lavoro su un breve story arc per Detective Comics, affiancato ai disegni da Stephen Segovia e dal talento italiano Carmine Di Giandomenico. Quando l’occasione di poter scrivere la serie è diventata concreta la prima intenzione di James è stata quella di inserire il proprio villain preferito, Due Facce, all’interno della storia, cercando di vedere la dicotomia della divisione delle personalità da una differente angolazione, inserendo anche la versione femminile di Firefly e la coppia Tweedle-Dum e Tweedle-Dee.

Di seguito vi riportiamo l’intervista tradotta che l’autore ha rilasciato a Newsarama, approfondendo le tematiche del lavoro e le cover di John Paul Leon e Stephen Segovia.

Newsarama: James cosa puoi dirci della storia su Due Facce che ti stai apprestando a narrare su Detective Comics? È divertente tornare a scrivere nuovamente Batman? 

James Robinson: Si, scrivere Batman è sempre divertente. La gente spesso dimentica che ho scritto molti volumi di Le Leggende del Cavaliere Oscuro (Lame, Licantropus, Citadel, Gran giornata per tutti, Assedio) ed ho scritto anche Batman: Faccia a Faccia, una storia su Due Facce che ho realizzato dopo “Un Anno Dopo”. 

Newsarama: Si e stai scrivendo nuovamente Due Facce.

James Robinson: È il mio personaggio DC preferito, quindi cerco sempre di coinvolgere Due Facce in qualche modo, se la storia e l’idea lo permettono. Quando ero bambino trovai un fumetto di Batman da 100 pagine di seconda mano che presentata tutte e tre le storie introduttive di Due Facce. La gente dimentica che, mentre il Joker, Catwoman ed il Pinguino sono cattivi che hanno iniziato a comparire nel 1940, e sono apparsi in tutte le run del fumetto, Due Facce è stato creato in tre storie da 10 pagine l’una. Ed alla fine veniva anche curato. Harvey Dent ebbe un lieto fine con la sua fidanzata. 

Newsarama: poi un’altro scrittore lo riprese negli anni ’70, giusto?

James Robinson: Si, era Denny O’Neil. Ebbe lui l’idea di riportarlo indietro.

Newsarama: Mentre tu lessi l’originale quando da bambino?

James Robinson: Si, quelle prime storie erano contenute in quello speciale da 100 pagine. Lo lessi finché non iniziò a cadere a pezzi. Quindi sono sempre stato affezionato al personaggio.

Newsarama: Questa nuova storia che stai realizzando tratta di un misterioso omicidio, giusto?

James Robinson: Si, mi piace l’idea di star scrivendo un mistero per una serie chiamata Detective Comics. È divertente. C’è un po’ di mistero da dover risolvere. Batman dovrà essere sia il “più grande detective del mondo”, come è noto che sia, che un supereroe dinamico.

Newsarama: Quindi si tratterà di una combinazione di indagini urbane da detective unite a momenti più supereroistici con Batman?

James Robinson: Esatto. Ho cercato di dare agli artisti delle belle ed eccitanti immagini da illustrare inserendo allo stesso tempo anche materiale psicologico. Ci sono anche delle grandi visuali.

James RobinsonNewsarama: Ci puoi dire qualcosa a proposito delle due versioni del piromane Firefly?

James Robinson: Attualmente sto inserendo anche la versione del personaggio apparsa esclusivamente nella serie televisiva di Gotham. La versione femminile di Firefly.

Newsarama: Tutto un duplicato, eh?! Ho visto che anche Tweedle-Dee e Tweedle-Dum faranno un’apparizione.

James Robinson: Si, stavo parlando con il mio editor, Chris Conroy, una persona fantastica, per la cronaca. È uno dei migliori editor che io abbia mai avuto. Gli stavo dicendo che avrei voluto inserire un po’ anche Tweedle-Dee e Tweedle-Dum. Lui era tipo “Quei tizi sono cosi stupidi” mentre io ero “No, no, no, mi ricordo che Brian Azzarello ha saputo renderli molto fighi ed inquietanti. Voglio fare qualcosa del genere”. Ed alla fine ha accettato. Così ci sono anche un po’ loro all’interno della storia.

Newsarama: Per concludere, c’è qualcosa che vorresti dire ai fan di Detective Comics?

James Robinson: La storia che stiamo realizzando un mistero pieno di azione, visivamente dinamica, che coinvolge Due Facce, le due versioni di Fireflies ed un po’ di Tweedle-Dee e Tweedle-Dum. Ci addentreremo nella dicotomia della divisione tra Due Facce ed Harvey Dent. So che ti tratta di materiale già esplorato da altri scrittori, tuttavia è sempre divertente poterlo approfondire.