L’E3 2018 è ormai alle porte e, come di consueto, il web in queste ultime settimane è impazzito fra rumors, speculazioni ed annunci improvvisi. Noi di Fr4med non abbiamo fatto eccezione, cercando di riportare ogni notizia degna di nota che, di giorno in giorno, circolava sul web. Finalmente il 12 Giugno è praticamente arrivato, pertanto abbiamo deciso di raccogliere tutto ciò che il mondo del gaming si aspetta da questo E3 in un unico, massiccio articolo.

Quindi, senza ulteriori indugi, andiamo a scoprire insieme quali saranno le stelle più brillanti di un E3 che si preannuncia già esplosivo.

E3

Partiamo dal passato, ovvero dai REMAKE CHE VOGLIAMO VEDERE:

Non è un mistero che una grande porzione del mercato videoludico, da alcuni anni a questa parte, è composto da Remaster e Remake vari, alcuni dei quali richiesti a gran voce. E, nel caso le voci fossero vere, i remake che dovrebbero comparire sugli schermi dell’E3 quest’anno fanno venire l’acquolina in bocca. Innanzitutto, Spyro – Reignited Trilogy. Dopo il meraviglioso lavoro effettuato sulla N.Sane Trilogy di Crash Bandicoot, la (ri)comparsa di Spyro sulle nostre console era solo una questione di tempo. Ed infatti, alcuni mesi fa, questo sogno è diventato realtà. Ciò che ci aspettiamo all’E3, in parte già confermato dagli sviluppatori, sarà una demo giocabile che possa mostrare le potenzialità di questo progetto così atteso. 

Ma accanto ad una remaster di tale livello già confermata, ce ne sono un paio nascoste un po’ più nell’ombra. In primis, il ritorno di un certo Sir Daniel Fortesque in un remake di Medievil, un franchise amato da molti che tace sin dai tempi di Medievil: Resurrection su PSP. Anche qui i rumors si sprecano ma, stando al web, c’è una buona possibilità di una miracolosa (beh, si fa per dire) comparsa di zombies putrescenti sugli schermi del Los Angeles Convention Center.

E, visto che stavamo parlando di zombies, c’è un altro progetto a tema horror in ballo, un progetto che i fan sognano nei loro sogni più dolci già dai tempi del Gamecube: stiamo parlando di un remake di Resident Evil 2, il fiore all’occhiello di Capcom. Il progetto fu annunciato più o meno ufficialmente anni fa, ma da lì in poi se ne sono perse le tracce. Quest’anno però sembra essere un anno favorevole, sia per il rilascio di qualche interessante nuovo dettaglio sui lavori in corso e sia per il momento d’oro che la Capcom sta vivendo sin da Resident Evil VII. Rispolverare un vecchio capolavoro non può che giovare all’azienda nipponica

E3

E questo è tutto per il passato. Lanciamoci quindi nel futuro, un futuro tuttavia incerto, fatto di presunte fughe di notizie anonime e di sogni dei gamers più appassionati.

Ecco quindi i “SAREBBE STUPENDO”:

Innanzitutto sarebbe stupendo poter tornare a vestire i panni di Dante su console current-gen in Devil May Cry 5. Ne abbiamo già parlato ma, seppur sia altamente probabile, non c’è ancora nulla di ufficiale.

Inoltre, sarebbe stupendo capire se questo sarà l’anno buono per Cyberpunk 2077 ma nemmeno qui vi è nulla di ufficiale. Solo il rinnovo del marchio di cui abbiamo parlato un po’ di giorni fa. Chissà…

Sarebbe stupendo tornare su Pandora in un eventuale Borderlands 3. E qui, oltre che stupendo, sarebbe anche sensato, considerato il successo di pubblico e critica che il franchise ha riscosso finora.

Sarebbe stupendo che quel pazzo scatenato di Hideo Kojima rivelasse qualcosa di più su Death Stranding, un progetto che anno dopo anno diventa più enigmatico ed interessante.

Sarebbe stupendo scoprire se le voci sul ritorno di Sam Fisher sono vere. In fin dei conti Metal Gear non se la passa benissimo ultimamente, un nuovo Splinter Cell potrebbe far davvero comodo per colmare il vuoto.

Ed infine, sarebbe davvero stupendo sapere cosa frulla in testa ai ragazzi di From Software: dopo un breve e criptico teaser per un progetto imminente, il pubblico si è diviso fra chi sostiene che ci sarà un ritorno in grande stile per Tenchu, la saga improntata sull’agire nell’ombra nel Giappone feudale che, ironicamente, è sparita nell’ombra anni fa, e chi invece urla al miracolo per un eventuale sequel di Bloodborne. Ora, il teaser rilasciato non sembra affatto rivolgersi ad un nuovo Bloodborne, considerati i caratteri giapponesi sullo sfondo e la citazione Shadows Die Twice che potrebbe (ma qui si tratta solo di una mera supposizione) riferirsi alla presunta morte di Rikimaru, il ninja protagonista degli altri capitoli. Ciò comunque non esclude assolutamente un eventuale Bloodborne 2, considerata la grande richiesta dei fan e le potenzialità (sia videoludiche che economiche) di un ritorno a Yharnam.


E3

Ma ora basta con i sogni, vogliamo delle solide realtà. Vogliamo mettere le nostre manine frementi sui giochi già annunciati da tempo.

L’ultima categoria è infatti tutto ciò che ci fa dire “SI, OK, MA GAMEPLAY.”:

Toccherà quindi a Red Dead Redemption 2 mostrare cosa bolle in pentola sotto quei bellissimi trailer. Vogliamo assaggiare la polvere, annusare i cavalli e, perchè no, crivellare con nonchalance qualche sventurato che si metterà di fronte ai nostri revolver. Ottobre è abbastanza vicino, Rockstar. Vanno bene le edizioni digitali ed i bonus pre-order, ma adesso gameplay.

E si, Naughty Dog, i trailer per The Last of Us: Part 2 hanno fatto urlare di estasi molta gente, ma gameplay. Via, in questo caso ci potremmo accontentare anche solo di un altro trailer. Anzi no, sogniamo in grande: gameplay.

Ed ora tu, Kingdom Hearts 3. Si, proprio te. C’è gente che ti aspetta da anni, caro Kingdom Hearts 3. C’è gente qui in redazione che, ai tempi, comprò la PS3 quasi solo ed esclusivamente per te, Kingdom Hearts 3. Ci hai fatto aspettare, e pare esserne valsa la pena. Ma ora, Dio onnipotente, sgancia un po’ di gameplay. Gameplay vero, però, niente furbate come in passato, quando hai appicciato l’HUD su un video in computer grafica. Gamplay, nudo e crudo. Fine dell’attesa.

E3

E questo è tutto. Di certo sta per iniziare una settimana di fuoco fatta di dirette streaming ad orari improponibili, qualche lacrimuccia di delusione (si spera poche) e qualche urlo di gioia (si spera molti).

Per tutte le news sull’evento, restate con noi!