La cavalcata all’E3 continua: stavolta rumor, teorie e previsioni sono rivolte alla Capcom e al probabile annuncio del quinto capitolo della saga hack and slash  Devil May Cry, videogioco di culto che, dopo un reboot tra i più discussi della storia videoludica, è finita in un limbo fatto di sole remaster. Qualcosa tuttavia era nell’aria, vuoi per l’amore dei fan e vuoi per le potenzialità che uno stile tamarro e spettacolare come quello di Devil May Cry ha sulle console della generazione corrente.

Già alcuni giorni fa si era visto apparire Devil May Cry 5 sui listini online di Gameware, un rivenditore austriaco. Ora, il fuoco viene alimentato dalla registrazione del dominio DevilMayCry5.com da parte della società GMO Internet, alla quale Capcom si era già appoggiata per i domini di Resident Evil 7 e Monster Hunter World.

Devil May Cry

L’annuncio diventa quindi sempre più plausibile, inserendosi in una serie di scelte azzeccate che la casa produttrice sta facendo negli ultimi anni. Si potrebbe quindi parlare di un Rinascimento Capcom, dopo tutti gli anni di incertezza? Di sicuro giochi come Resident Evil 7 e Monster Hunter World hanno messo d’accordo pubblico e critica come non accadeva da anni nella casa nipponica. Quando poi si aggiungono rumor di questo livello, oltre al mistero carico di hype rappresentato da un probabile remake di Resident Evil 2, è facile presumere che la Capcom si sia finalmente svegliata dal suo letargo.