L’Anime de li Meglio #1 – La Poesia di Violet Evergarden

Benvenuti a questa nuova rubrica di Fr4med!

Anime de li Meglio tratterà di animazione, prevalentemente giapponese.

Io sono Lorenzo e la rubrica sarà impostata come una sorta di “intervista retorica” ovvero risponderò a domande fatte a me stesso sul perché abbia visto la serie in questione.

Ad aprire, ci sarà sempre una piccola illustrazione ad omaggiare la serie realizzata da me in esclusiva per Fr4med.

Cominciamo subito! La serie di oggi è…

anime

Violet Evergarden – serie anime
Genere: Slice of life, Drama, Fantasy
Studio di produzione: Kyoto Animation
Prima stagione: 13 episodi
Vista con doppiaggio italiano su Netflix in Inverno 2018

DI COSA PARLA?

Violet, un’ex bambina soldato, si trova a vivere in un mondo in cui la guerra che le aveva dato uno scopo per vivere è terminata e il Maggiore, unica figura di riferimento, è scomparso. Assunta da una compagnia di Bambole-di-scrittura-automatica, dovrà imparare a capire cosa sono le emozioni scrivendo lettere per conto di clienti da tutto il mondo.

PERCHE’ L’HO COMINCIATO?

Ho un debole per la Kyoani e tengo d’occhio qualsiasi loro produzione. In questo caso, i trailer mi hanno convinto subito. Veniva annunciata come la serie che avrebbe portato le tecniche d’animazione su un altro livello. E in effetti così è stato. Inoltre veniva distribuita in simulcast su Netflix, doppiata.

PERCHE’ L’HO CONTINUATO?

Come immaginavo, il comparto artistico si è dimostrato da subito di altissima fascia. Ogni personaggio possiede un livello di dettaglio impressionante, dal design alle animazioni. La storia, incentrando quasi ogni episodio sulle vicende personali dei clienti di Violet, ci porta attraverso paesaggi mozzafiato realizzati con perizia dallo studio. Lo sviluppo e la crescita della protagonista sono appassionanti e commoventi.

E ORA CHE L’HO FINITO?

La trama si rivela più che soddisfacente, sebbene non possieda colpi di scena sconvolgenti e non abbia trovato nessun guizzo particolarmente originale. Nella parte centrale della stagione, alcuni episodi risultano un pelino lenti e ammetto che il fatto che Netflix me li imboccasse, doppiati, ogni settimana, mi ha aiutato non poco. Tuttavia, a serie finita, posso affermare con assoluta certezza che ne sia valsa la pena.

E QUINDI INSOMMA:

8 – Violet Evergarden è una serie la cui visione mi sento senz’altro di consigliare. Non so se raccomandarlo più per la storia o per l’impatto visivo, anche se non è proprio per tutti. Come dicevo, alcuni episodi risultano un poco lenti e il character design è perfetto per i volti femminili, ma un po’ meno per quelli maschili. Inoltre, il travolgente livello di dettaglio potrebbe risultare leggermente stucchevole per alcuni. Nonostante ciò il prodotto sfornato da KyoAni è assolutamente formidabile e definisce nuovi standard per il già ottimo livello dello studio. Veramente molto bello e ben riuscito.

Qui a seguire il trailer della serie:

https://www.youtube.com/watch?v=3lJIIBd5tXI

Lorenzo Magalotti, nasce a Roma nel 1991. Fumettista e illustratore, Fa parte del collettivo Skeleton Monster e pubblica graphic novel con Tunué e Magic Press. Su Fr4med scrive prevalentemente di cartoni animati giapponesi perché gli piacciono tanto e se ne vede molti, anche troppi.