Il lavoro svolto dalla DC Comics con i personaggi di Hanna-Barbera partita nel 2016 con i Flintstones e Scooby Apocalipse continua le avventure di Svicolone, dando un taglio ancora più impegnato al progetto (che si poteva già vedere sulla serie dedicata a Fred e co.).

Svicolone è stato, infatti, reinterpretato in maniera differente, con una caratterizzazione che lo vede come personaggio gay nell’America anni ’50. A quanto si può leggere nella sinossi Svicolone diventa bersaglio della Camera per le attività anti-americane, proprio a causa della sua influente posizione di grande commediografo gay. C’è da chiedersi come reagirà la comunità teatrale newyorkese di inizio anni ’50, e lo stesso Svicolone, a questo disastro culturale.

Di seguito la sinossi dell’albo:

È il 1953. Mentre gli Stati Uniti sono bloccati in una corsa agli armamenti contro l’Unione Sovietica, il commediografo meridionale gay conosciuto come Svicolone è l’eroe di Broadway. Tuttavia il successo lo ha reso un bersaglio. Mentre progetta la sua prossima commedia, Svicolone finesce per entrare nel target del comitato della Camera sulle attività anti-americane. E quando le forze potenti si allineano per spurgare lo spettacolo delle sue voci più sovversive, nessuno è al sicuro!

In calce vi lasciamo le tavole mostrate in anteprima da CBR.com:

Il team creativo della testata è formato da Mark Russell ai testi e Mike Feehan ai disegni, mentre Evan “Doc” Shaner ha realizzato la variant cover di questo primo numero di Exit Stage Left: The Snagglepuss Chronicle, che arriverà il prossimo 3 gennaio.