Marvel: Jonathan Hickman afferma “Non dovremmo prendere spunto dai cinecomics”

Jonathan Hickman, durante una chiacchierata con Entertainment Weekly, ha spiegato che uno dei grandi errori della Marvel Comics è quello di approfittare della popolarità dei film.

Credo che uno dei più grandi problemi di alcune persone all’interno della Marvel Comics è che sono troppo legati a ciò che viene realizzato nei film. Non dovremmo prendere spunti dalle direzioni prese per il Marvel Cinematic Universe. Questa è una contraddizione. Loro hanno a disposizione miliardi di dollari come budget, noi no. Non possiamo competere da questo punto di vista. Dovrei essere sempre un passo avanti rispetto all’altro materiale. Se ovviamente lavorate a progetti importanti, allora è inevitabile che parte del lavoro venga usato per i film. Quando gli studios vogliono spostarsi attorno agli X-Men e noi abbiamo realizzato fumetti interessanti, se scelgono di usare la storia è fantastico! Se invece non vogliono, ovviamente non lo faranno. Mi piace avere dei valori nelle mie opere.

hickman

Come ben sappiamo, i lavori di Hickman per la casa editrice quali Infinity e Secret Warriors hanno ispirato diverse storie, soprattutto per i film. Tra questi troviamo i personaggi dell’Ordine Nero visti in Avengers: Infinity War e in Endgame. Il contributo dell’autore è talmente tanto importante che il suo nome compare nella sezione dedicata ai ringraziamenti speciali dei titoli già citati, ma non solo. Hickman compare anche nei ringraziamenti di Black Panther e della serie televisiva Agents of S.H.I.E.L.D.

Sarcastica, ironica e cinica, nasce nel 1995. Non essendo mai stata brava a parlare di sé, preferisce che siano i fatti a farlo. In tenera età viene catapultata nel mondo dei videogames e da allora non ne è più uscita. Ha una piccola (si fa per dire) passione per la programmazione, la fotografia e la musica rock. Il suo punto debole sono i bulldog ed i paesi nordici.