BAO Publishing: A.D. – After Death di Scott Snyder e Jeff Lemire

Bao Publishing porta in Italia A.D. – After Death, miniserie sci-fi di Scott Snyder e Jeff Lemire. Il volume raccoglie le tre uscite pubblicate a partire dal 2016 da  Image Comics. Attualmente è in lavorazione per Sony Pictures una trasposizione cinematografica della serie, che vede alla regia Christopher MacBride (The Conspiracy).

In un mondo in cui la morte è stata debellata e in cui la vita umana si misura in cicli, Jonah Cooke cerca disperatamente di andare a ritroso nei propri ricordi. Sepolta nel suo passato potrebbe nascondersi il segreto dell’immortalità, la chiave di volta per comprendere un presente vuoto e senza più senso.

A.D. - After Death

A.D. – After Death si presenta come un prodotto ibrido in cui la cesura tra presente e passato è evidenziata dall’alternanza dei linguaggi tra testuale e visivo. Attraverso l’espediente del diario, Snyder (American Vampire, Detective Comics, Batman, Batman: Gates of Gotham e Swamp Thing), non solo trasforma l’esperienza di lettura in una vera e propria operazione di ricostruzione, ma torna a cimentarsi nella prosa narrativa, un genere a cui appartiene la sua prima produzione (Vodoo Child). Il diario, o meglio i frammenti sparsi di riflessioni e introspezioni, è il vero fulcro della narrazione, tanto che il presente sembra essere relegato a un piano secondario. La “discesa infernale” del protagonista nel mondo esterno è solo una conseguenza di quella ricerca che avviene sul piano interiore. Cosa emerge come elemento predominante sia nella narrazione sequenziale che in quella testuale è il profondo, doloroso conflitto tra presente e passato, specchio di quello tra il protagonista e il proprio senso di colpa.

A.D. - After Death

Il risultato d’insieme è evocativo, ma forse eccessivamente caotico. A. D. – After Death possiede un soggetto dalle grandi potenzialità, che però sembrano non essere state del tutto espresse. Oltretutto questo viaggio in cui il tempo non scorre necessariamente in modo lineare, è spesso intricato da decifrare. Per il lettore si tratta di un’esperienza che richiede un certo impegno.

“Posso dire onestamente che il lavoro che ho fatto in A.D. è il migliore che abbia mai prodotto” ha dichiarato Lemire in un’intervista a pubblicata su sito della Image ridosso dell’uscita della prima issue. In via del tutto eccezionale, l’acclamato autore di Descender, Black Hammer, Essex County e Plutona ha offerto il suo contributo all’opera solamente in qualità di disegnatore. Il suo tratto tagliente, unito a una palette di colori freddi, che va dal violaceo all’ocra, sembra esaltare da un lato la nevrosi del protagonista, dall’altra l’inevitabile decadimento del mondo materiale.

A.D. - After Death

A fronte di un soggetto così interessante, sarebbe stato bello vedere una maggiore cura nella presentazione dell’ambientazione e della lore in generale, oltre che una maggiore audacia per quanto riguarda le illustrazioni dei brani in prosa, illustrazioni che talvolta peccano di superficialità e ridondanza rispetto al testo. Tuttavia, non bisogna dimenticare che A.D. – After Death è un esperimento, una nuova e ambiziosa sfida che due grandi autori hanno raccolto con determinazione, accettandone le possibilità insieme a tutti i suoi rischi.

 A.D. - After Death

Titolo: A.D. – After Death

AutoriJeff LemireScott Snyder
Colore o B/N: Colore
Data di pubblicazione: 09/11/2017
Formato e rilegatura: Cartonato 20 X 28, 256 pagine
Prezzo: € 22,00

Classe '92, redattrice. Si avvicina al giornalismo a quindici anni perché è la professione prediletta dei supereroi, o almeno di quei pochi che hanno bisogno di lavorare. Dopo gli studi in Lettere e Linguistica, però, comincia a lavorare nel marketing e diventa un temibile villain. Ironia della sorte. Nel tempo libero ascolta prog e gioca a D&D. Ha scritto per: VelletriLife, Civonline, La Provincia, International Tour Film Festival, Geek Area, With Style, Investor Visa Italy