Stanlio & Ollio – L’amicizia per niente stupìda di due icone | Recensione

Se si dovesse pensare al genere comico non potremmo (almeno ancora in questa generazione) non pensare al noto duo brittanico di Stanlio & Ollio, in originale Laurel & Hardy. Dal 1921 sino al 1954 segneranno un’era del genere slapstick attraverso i loro sketch e film comici.

Il Cane Fortunato rappresenta il loro esordio e la nascita di un’amicizia longeva e duratura che resterà per anni, come ancora oggi, il simbolo di una collaborazione esemplare ed innovativa. Ma la pellicola di Jon. S. Baird non vuole essere un biopic dagli albori sino al loro ritiro. Si concentra fondamentalmente sull’ultimo tour teatrale della coppia tenutosi tra il 1952 al 1954 per tutto il Regno Unito. Questo fornisce lo spunto perfetto per presentarci due personaggi che, sebbene si potesse ritenere navigassero nell’oro, tuttavia si trovano alle prese con problemi economici e di successo. A salire sul palco insieme a loro, oltre l’inconfondibile intro, ci pensano la loro incredibile eleganza e professionalità. Il tocco finale al film lo danno i titoli di coda, insieme ai quali scorrono le immagini e gli sketch originali del duo comico.

John C. Reilly e Steve Coogan si calano perfettamente nelle parti, grazie anche ad un trucco che li rende a un passo dall’essere scambiati per gli originali. Lo studio compiuto dagli attori si vede nelle movenze e in una mimica che rasenta la perfezione. Forse è proprio per questo che lo spettatore nostalgico non ci mette molto a ritornare con la mente a quegli anni, in cui la risata era sollecitata da un’idea estremamente semplice ma decisamente efficace. Il film è anche uno specchio di una società che, pronta al decollo progressista, riusciva ancora a ritagliare del tempo per apprezzare l’elemantarità di una gag e scompisciarsi dalle risate. Si tratta di un film molto leggero che mette in luce gli alti e bassi che Oliver Hardy e Stan Laurel hanno affrontato nella loro carriera, anche a livello interpersonale.

In sintesi, un film nostalgico e spensierato che occupa una semplice ora e mezza del vostro tempo. Nonostante in alcuni momenti rallenti un po’, ci da la possibilità di ricordare ed apprezzare nuovamente due nomi che hanno fatto la storia del cinema. Stanlio & Ollio sono due personaggi ancora facilmente riscontrabili nella società moderna. Dopotutto, come disse Oliver Hardy

Il mondo è pieno di persone come Stanlio e Ollio. Basta guardarsi attorno: c’è sempre uno stupido al quale non accade mai niente, e un furbo che in realtà è il più stupido di tutti. Solo che non lo sa.

Classe'93, romano. Fondatore e redattore di Fr4med, a causa di un'amicizia sbagliata si mette nei guai intorno ai 10 anni. Tra un disturbo di personalità e manie ossessivo-compulsive, si laurea in Psicologia confermando perfettamente gli stereotipi di facoltà. Ha scritto per le redazioni di Geek Area e NerdM0vie Productions. Ha un debole per l'Africa.