Red Sonja: Bryan Singer fuori dal progetto

Sembra Red Sonja sia al momento in attesa negli studi di Millennium Films, in quanto il regista Bryan Singer sarebbe stato allontanato dal progetto.

La notizia è stata diffusa tramite The Hollywood Reporter come parte integrante di uno scandalo che coinvolge Kevin Tsujihara, CEO della Warner Bros.. Nel report viene citato un messaggio inviato da Brett Ratner, accusato di comportamenti inappropriati proprio lo scorso anno, dove consigliava una giovane attrice britannica di disturbare Avi Lerner, 71enne founder e CEO di Millennium Films per ottenere i ruoli. Successivamente, a seguito degli scandali, Bryan Singer è stato allontanato dalla ragia di Red Sonja, in quanto coinvolto nello scandalo Tsujihara/Ratner. Nonostante tutto, lo stesso Lerner ha più volte supportato Singer, rilasciando tra l’altro anche un comunicato a riguardo, dichiarando di conoscere le differenze tra una fake news e la realtà, aggiungendo che in America, le persone sono innocenti se non c’è possibilità di provare il contrario.

Dopo che Singer è stato accusato da un giornale di aver stuprato un ragazzo minorenne, Lerner ha risposto alla notizia come una fake news costruita a tavolino, il regista non fa più parte del regista in quanto non è stato più possibile trovare un distributore a livello domestico.

 

Classe ’95, ternano. Fondatore e redattore di Fr4med. Finisce per incastrasi, sin da piccolissimo, in un vortice fatto di musica rock, fumetti, libri e film. Si immola per la patria intraprendendo il cammino degli studi classici da cui viene cambiato nella mente e nel corpo… almeno così dice. Saccente, indisponente e presuntuoso sembra abbia anche dei difetti, di cui, tuttavia, nessuno risulta essere a conoscenza. Ha scritto per Metallized e Geek Area.