Coconino: esce La notte del corvo, il graphic novel western disegnato da Marco Galli

La Notte Del Corvo, il western rivisitato secondo Marco Galli, il più originale narratore di genere nel panorama italiano del graphic novel.

Un ironico, cruento libro a fumetti, ma anche molto di più: un ritorno alla vita e una sfida ai propri limiti. Perché La notte del corvo è il primo libro disegnato dall’autore con mani di scimmia, dopo una grave malattia, uscendo da sette mesi di paralisi che gli avevano lasciato in eredità forti difficoltà nel controllo e nei movimenti degli arti. Di qui lo pseudonimo Apehands. Una sfida pienamente vinta, nata dalla necessità e dalla volontà che ha trasformato la debolezza in forza: l’esito è un disegno libero, anarchico, brillante. Più che mai espressivo e felice nel raccontare un vecchio West popolato di migranti, vittime e giustizieri che assomiglia tanto alla nostra società. 

La Bajada, una ridente cittadina costiera del Far West, si appresta a votare il nuovo sindaco. Ma dovrà fare i conti con il naufragio di una nave di immigrati, peones “illegali” venuti a cercar fortuna. La gente ha paura dei nuovi arrivati, e lo sceriffo Tinto Nada ha il suo bel da fare per tenere tranquilli i cittadini. A complicare le cose, poi, ci si mettono un giornalista venuto da San Francisco e l’improvvisa comparsa in città di un pistolero mascherato più feroce del demonio… Un western polveroso, lisergico, cruento e cinico come un romanzo pulp, ironico e grottesco come la frontiera di Sergio Leone, un’amara riflessione sulle disparità sociali insanabili se non con la violenza. Con la partecipazione di uno dei “cattivi” graficamente più affascinanti di sempre: l’assassino dalla testa di corvo detto El Grajo. 

Edito da Coconino Press, La notte del corvo di Marco Galli arriverà nelle fumetterie a partire dal 7 febbraio 2019.

Sarcastica, ironica e cinica, nasce nel 1995. Non essendo mai stata brava a parlare di sé, preferisce che siano i fatti a farlo. In tenera età viene catapultata nel mondo dei videogames e da allora non ne è più uscita. Ha una piccola (si fa per dire) passione per la programmazione, la fotografia e la musica rock. Il suo punto debole sono i bulldog ed i paesi nordici.