Netflix: Frank Castle gioca con il fuoco in un nuovo teaser trailer della seconda stagione di Punisher

La nuova stagione di Punisher è ormai alle porte e, al netto di un preoccupante silenzio che ci ha quasi accompagnato fino a questa seconda serie, Netflix decide, finalmente, di pubblicare un teaser trailer per ricordare agli spettatori che Frank Castle sta tornando.

La clip è ambientata all’interno di un bar con un Frank Castle che non viene apertamente mostrato. Tuttavia ci viene chiaramente fatta vedere l’azione compiuta dal Punitore, che da alle fiamme le scuse presidenziali ricevute alla fine della stagione precedente per aver fermato Billy Russo ed i suoi scagnozzi. Castle esce successivamente dall’inquadratura, per lasciare spazio alla cenere che si va a posare su di un teschio stilizzato, il logo scelto scelto dal vigilante.

Di seguito potete trovare il tweet originale pubblicato nell’account ufficiale della serie tv:

Di seguito potete trovare quanto affermato da Jon Bernthal riguardo l’imminente stagione:

Beh, credo si tratti di scoperta. Credo che Frank sia un uomo, uno come tanti con cui si parla giornalmente – so per certo che una grande fonte di ispirazione di Steve Lightfoot è Sebastian Junger ed il libro Tribe. Per me è un lavoro speciale ed interessante. Credo che dopo aver sofferto di un trauma come essere in missione, avere una direzione e avere anche un nemico di cui sei a conoscenza ed essere affine con altre persone credo che calmi un po’ la mente. I mostri arrivano nella calma, quando non hai nulla per cui combattere e non hai alcuna direzione. La pace, certe volte, può essere ritrovata nei posti che per tante persone possono risultare spaventosi. Quando le circostanze cambiano è come se non fosse rimasto più niente di ciò che conoscevamo.  Penso che questo sia abbastanza su ciò che Frank dovrà affrontare. È come se lui si buttasse continuamente in questa battaglia e  si sia ancora aggrappando all’idea: “Chi è davvero Frank Castle? Ci sarà mai  pace?” Esiste uno slang tra i militari chiamato calamita per guai, credo che Frank ci si ritrovi molto. Tutti coloro che gli sono vicino sono stati feriti, dovrà vedersela con questo aspetto, non è in missione.  Non sta passando il peggio del peggio ed è proprio qui che gli innocenti iniziano a morire. Nel corso di questa stagione proverà a capire chi è veramente. Non credo sia mai stata una persona interessata a trovare pace, equilibrio o addirittura trovare l’amore. Credo tristemente che lui si senta a casa soltanto nell’oscurità.

La seconda stagione del Punitore arriverà a partire dal 18 gennaio su Netflix. Ancora una volta avremo occasione di vedere Jon Bernthal nei panni di Frank Castle, Ben Barnes come Billy Russo, Amber Rose  Revah interpreta Dinah Madani, Deborah Ann Woll è Karen PageJason R. Moore nei panni diCurtis HoyleJosh Stewart è John PilgrimFloriana Lima nei panni di Krista Dumont ed infine Giorgia Whigham è Amy Bendix.

Classe ’95, ternano. Fondatore e redattore di Fr4med. Finisce per incastrasi, sin da piccolissimo, in un vortice fatto di musica rock, fumetti, libri e film. Si immola per la patria intraprendendo il cammino degli studi classici da cui viene cambiato nella mente e nel corpo… almeno così dice. Saccente, indisponente e presuntuoso sembra abbia anche dei difetti, di cui, tuttavia, nessuno risulta essere a conoscenza. Ha scritto per Metallized e Geek Area.