DC Comics: Tom King anticipa il futuro della sua serie su Batman

Tom King è lo scrittore della serie regolare incentrata su Batman dal 2016. Secondo quanto rivelato dall’autore la serie a fumetti durerà ben 105 numeri e recentemente tramite il suo profilo Twitter ha anticipato la sorte del pipistrello per i prossimi 45 numeri:

In arrivo su Batman:

Il numero #60 arriverà giovedì e qui si risolverà l’arco narrativo Cold Days.

Successivamente, gli albi dal #61 al #69 partirà Knightmares, una storia che andrà ad analizzare l’animo del Cavaliere Oscuro. (Con una piccola interruzione nei numeri  #64 e #65).

Dal #70 al #74 inizierà The fall and the fallen.

Infine, dal 75 al 105 la narrazione seguirà un grosso evento incentrato sul pipistrello di cui il nome rimarrà ancora segreto che porterà alla fine dell’arco narrativo.


King ha brevemente riassunto il suo lavoro futuro sull’acclamato personaggio. Gli albi #64 e #65, dove l’autore ha parlato di una piccola interruzione, includeranno una storia scritta da Josh Williamson e saranno disponibili nel mese di febbraio.

Batman #60 è scritto da Tom King e disegnato da Mikel Janin, artista che ha curato anche la cover regolare dell’albo. Inoltre è disponibile una copertina variant illustrata da Francesco Mattina.  Vi lasciamo alla lettura della sinossi dell’albo.

Batman assume un nuovo partner e stiamo parlando….del Pinguino.  Dopo aver rifiutato la proposta di Bane, Cobblepot si trova nel mirino di alcuni villain particolarmente arrabbiati.  Proprio per questo motivo, il criminale si rivolgerà ad uno dei suoi vecchi nemici per ricevere informazioni sullo schema che sta per mettere in atto Bane. Nel frattempo,  questa strana coppia inizia a legare – che qualche nuovo membro possa entrare a far parte della Bat-famiglia? Sicuramente no se Bane ha qualcosa in contrario..

 

tom king

 

Fonte: DC Comics

Sarcastica, ironica e cinica, nasce nel 1995. Non essendo mai stata brava a parlare di sé, preferisce che siano i fatti a farlo. In tenera età viene catapultata nel mondo dei videogames e da allora non ne è più uscita. Ha una piccola (si fa per dire) passione per la programmazione, la fotografia e la musica rock. Il suo punto debole sono i bulldog ed i paesi nordici.