Panini Comics: Avengers #1 – Il Fresh Start di Aaron e McGuinness | Recensione

Sono stati Potenti. Sono stati Divisi. Sono tornati ad essere Nuovi. Prima Oscuri, Segreti e poi Incredibili. Ora sono di nuovo tra noi, nella maniera più semplice e schietta possibile: AVENGERS.

Se la Marvel in casa ha già iniziato il suo fresh start, da noi grazie alla Panini è iniziato questo mese con tre testate: Avengers, Iron Man e Amazing Spider-Man. Proseguirà poi  tra Novembre e Dicembre con Thor, Capitan America, Hulk e Doctor Strange per aggiungersene altre in seguito. Ad ognuno il suo team creativo d’eccellenza. La decisione della Marvel di puntare sulla qualità artistica ha stuzzicato non pochi lettori (tra cui il sottoscritto) a voler riprendere in mano qualche albo, anche solo per i suoi autori. In questo, anche la strategia della Panini aiuta. Il suo obiettivo: cambiare il modo di leggere supereroi in Italia. Di primo acchitto potrebbe sembrare una frase piuttosto pomposa. Gli albi saranno ridotti e non presenteranno più quel pout-pourri di storie comprimarie, rifuggendo dal formato antologico che ha caratterizzato la produzione Panini per decenni. In più, saranno gli stessi lettori attraverso la checklist a poter scegliere quali collane conservare o meno. Personalmente ritengo l’iniziativa quanto mai necessaria per entrambi i panorami editoriali, specialmente per una Casa delle Idee che di idee ne ha avute veramente molto poche nel corso degli ultimi anni, tranne il Marvel NOW!.

avengers

Ma parliamo di Avengers #1 : L’ultima Schiera, inizio del primo arco narrativo del nuovo team di Vendicatori. A muovere le fila ci pensano Jason Aaron ed Ed McGuinness che ci presentano subito i nuovi eroi più potenti della Terra: Capitan America, Iron Man, Thor, She-Hulk, Ghost Rider, Capitan Marvel, Dr. Strange e Pantera Nera. Un assortimento niente male che, sia per varietà di caratterizzazione che di poteri, potrebbe offrire grandi soddisfazioni sul livello grafico e narrativo. Aaron non si risparmia neanche per un secondo e parte subito a mille con un villain non propriamente da quattro soldi. I Celestiali esistono dal 1976 e sono da sempre i nemici più temuti dell’intero Multiverso. Entità misteriose dotate del potere di creare e distruggere a piacimento l’intero universo. Immaginate le facce dei nostri eroi quando scoprono che questi sono stati annientati da un nemico ancora più potente. E quel nemico ora è giunto sulla Terra. Anche McGuinness si prepara ad esplodere in quella che sembra presagirsi come una battaglia epocale, volta a farci godere appieno i superpoteri di tutti i personaggi presenti. Si sente odore di splash pages lontano un miglio. 

Insomma, un episodio pilota dallo storytelling rapido, che riassume i convenevoli in due pagine più che sufficienti ad avviare la prossima era degli Avengers, condotti da una coppia di autori che già in passato ha dato un ottimo motivo per vederli uniti.

avengers

Classe'93, romano. Fondatore e redattore di Fr4med, a causa di un'amicizia sbagliata si mette nei guai intorno ai 10 anni. Tra un disturbo di personalità e manie ossessivo-compulsive, si laurea in Psicologia confermando perfettamente gli stereotipi di facoltà. Ha scritto per le redazioni di Geek Area e NerdM0vie Productions. Ha un debole per l'Africa.