IT – Capitolo 2: annunciata la fine delle riprese

Il remake di IT si è rivelato una delle sorprese cinematografiche del 2017. Il film ha saputo creare un interessante mix di horror e fantasy, presentandosi come un prodotto completamente nuovo rispetto alla miniserie con Tim Curry. Considerando l’amore dei fan per il romanzo di King (e la sensazione che la miniserie non stia invecchiando molto bene) il successo del film non deve sorprendere. Se a questo uniamo delle performance spettacolari da parte del cast, Bill Skarsgard in primis, ed una trama interessante, infarcita di easter-egg che spingeranno gli spettatori a riguardare il film ancora ed ancora, è facile comprendere l’hype per il secondo capitolo.

IT

E proprio dal set arrivano delle notizie incoraggianti: le riprese sono concluse! Ad annunciarlo via Instagram è Jessica Chastain, interprete della versione adulta di Beverly Marsh, senza dubbio il personaggio più profondo e complesso del Club dei Perdenti. Il film, atteso per l’autunno 2019, vedrà il Club riunirsi 27 anni dopo per combattere nuovamente Pennywise. Al fianco della Chastain troveremo James McAvoy, Bill Hader, James Ransone, Jay Ryan, Andy Bean e Isaiah Mustafa.

[Fonte: Best Movie]

Mite ragazzo di classe ‘96, appassionato di lunga data di gaming, si dimostra un precursore quando, nel lontano 2000, viene trovato a strisciare le carte di credito dei genitori sulla PsOne per comprare un migliaio di gemme su Spyro 2. A questo incontrastato e patologico amore per le microtransazioni, si affianca l’amore per il cinema d’autore. In nome di questa passione, si imbarca in un viaggio mistico fra India, Nilo e Miami alla ricerca della vera essenza dei Cinepanettoni: è qui che, ispirato dalle note di Scatman, decide che la missione della sua vita sarà quella di scrivere il film che riunirà Boldi e De Sica. Fino ad allora, l’entusiasmo del lavoro in Fr4med sarà solo la maschera che nasconde il profondo trauma per questa atroce separazione. AGGIORNAMENTO: Dopo la spontanea riappacificazione di Boldi e De Sica, vive una profonda crisi mistico-spirituale. Arriva quindi a definirsi “profeta”, abbracciando lo stile di vita da eremita. Se lo cercate, lo troverete in una remota grotta, mentre si nutre solo di muschio e condensa ed estorcendo la modica cifra di 500€ ad ogni visitatore per delle infondate e truffaldine previsioni del Superenalotto.