Buffy: la nuova serie tv potrebbe non essere un reboot

Durante il San Diego Comic Con una notizia del tutto inaspettata è giunta: Buffy l’Amazzavampiri tornerà con una serie tutta nuova. Quanto emerso durante il panel ha lasciato intendere che si sarebbe trattato di un reboot completo, con nuovi attori  pronti a narrare nuovamente la storia di Buffy e di Sunnydale, la cittadina sorta proprio sulla “bocca dell’inferno”.

Buffy

Inutile dire come questo abbia scatenato le ire dei fan più accaniti i quali non hanno approvato l’idea di un reboot che potesse inserirsi su quanto già raccontato dalla serie cult degli anni ’90. Proprio a tal proposito è intervenuta Monica Owusu-Breen, sceneggiatrice del pilot e showrunner della serie, cercando di chiarire cosa effettivamente sarà la nuova serie dedicata a Buffy.

In calce potete trovare il post pubblicato dalla Owusu-Breen su Twitter:

Nel tweet è stato affermato quanto segue:

Per un certo genere di sceneggiatori è Star Wars. Buffy the Vampire Slayer è il mio Star Wars. Prima di diventare una sceneggiatrice sono stata una fan. Per sette stagioni ho guardato Buffy Summers crescere, trovare l’amore, uccidere quell’amore. L’ho vista lottare, soffrire ed “ammazzare”. C’è una sola Buffy. Un solo Xander, una sola Willow, Giles, Cordelia, Oz, Tara, Kendra, Faith, Spike, Angel… loro non possono essere sostituiti. Lo splendido e bellissimo lavoro di Joss Whedon non può essere replicato. Ed io non ci proverei. Ma ora siamo qui, venti anni dopo… ed il mondo sembra un po’ più spaventoso. Quindi, forse, è tempo di conoscere una nuova cacciatrice. Questo è tutto ciò che posso dire. 

Stando a queste affermazioni sembra che la nuova serie possa non essere affatto un reboot, bensì una storia completamente nuova, con una diversa cacciatrice ed un nuovo cast show che possa affrontare i problemi e le paure dei tempi correnti così come Buffy fece sul finire degli anni ’90. Pare che nonostante quanto affermato durante l’annuncio, dove, ricordiamo, era stata fatta menzione di una Buffy re-immaginata in versione afroamericana, la serie tv possa essere un prodotto del tutto nuovo. 

Il lavoro di Joss Whedon potrebbe rimanere intatto e questa nuova incarnazione del titolo cult rivelarsi più come un seguito che riprenderà le avventure degli ammazzavampiri a ben 21 anni dalla prima messa in onda.

Classe ’95, ternano. Fondatore e redattore di Fr4med. Finisce per incastrasi, sin da piccolissimo, in un vortice fatto di musica rock, fumetti, libri e film. Si immola per la patria intraprendendo il cammino degli studi classici da cui viene cambiato nella mente e nel corpo… almeno così dice. Saccente, indisponente e presuntuoso sembra abbia anche dei difetti, di cui, tuttavia, nessuno risulta essere a conoscenza. Ha scritto per Metallized e Geek Area.